Antichi tesori e “Fragili Meraviglie” tra i Musei del Castello Sforzesco

Un tour tra i tesori del Castello Sforzesco.

Ogni sabato pomeriggio alle ore 15 è possibile parteciparvi per ammirare le meravigliose opere di valore storico e artistico contenute nei Musei del Castello.

I Musei del Castello, ospitati in sale preziosamente decorate, contengono eccezionali tesori d’arte costituiti da oggetti, pitture, sculture, arazzi e molto altro. In esposizione per i visitatori le opere più belle che simbolicamente formano anche un percorso pieno di fascino nelle epoche e negli avvenimenti accaduti nella cornice di Milano.

Tra queste, il monumento funebre di Bernabò Visconti, i resti della chiesa di Santa Maria di Brera, il Gonfalone del Comune di Milano, il monumento funebre di Gaston de Foix. E ancora il tesoro ducale, la “camera picta” con le Storie di Griselda, la Madonna in trono tra santi di Andrea Mantegna, i ritratti eseguiti da Lorenzo Lotto e Tiziano, le vedute di Canaletto, gli Arazzi Trivulzio. Il percorso culmina con la visita della Pietà Rondanini di Michelangelo.

Il punto di partenza per il tour è presso la biglietteria. Il costo del ticket per la visita è di 8 Euro ed è consigliata la prenotazione.

I Musei del Castello Sforzesco aderiscono inoltre all’iniziativa Domenica al Museo, promossa dal MiBACT, per cui ogni prima domenica del mese l’ingresso è gratuito.

Inoltre il 12 aprile riapre al pubblico il Museo delle Arti Decorative del Castello Sforzesco, rinnovato nell’allestimento e nella selezione delle opere. In questo nuovo spazio di “Fragili Meraviglie” potremo veder “brillare” più di 1300 oggetti d’arte in ceramica, avorio, vetro, metallo e tessuto, prodotti dall’altomedioevo al contemporaneo.

Per informazioni: www.adartem.itwww.operadartemilano.it

Valentina Colombo

Scrivere è tornare ogni volta sulla mia isola felice. Le parole che prendono forma su un foglio bianco sono una composizione magica. Così a un certo punto inizio a scrivere comunicati stampa e, dopo gli studi in Scienze della Comunicazione, divento giornalista. Le mie ancora di salvezza nella vita quotidiana sono i libri e la cucina. Mi piacciono i contrasti, sono pigra ma curiosa, amo mettermi alla prova. Come ora, nel ricomporre l’immagine della mia Milano in cui sono nata e cresciuta.

No Comments Yet

Comments are closed