Ciak si gira: un itinerario sulle tracce di “Miracolo a Milano”

Milano e i suoi itinerari da film.

Avete voglia di scoprirli, ripercorrendo le strade delle grandi pellicole che hanno fatto la storia del cinema? Città Nascosta Milano organizza domenica 12 marzo il secondo appuntamento nell’ambito dei percorsi urbani “Speciale cinema”, per conoscere la città fra architettura, arte, cinema e costume attraverso celebri film girati a Milano. Pare che qui ne siano stati realizzati ben 500!

I riflettori si accendono su Lambrate, set di “Miracolo a Milano”: uno dei film più eversivi di Vittorio de Sica, una favola cittadina tratta dal romanzo “Totò il buono” di Cesare Zavattini che ha scritto la scenografia con de Sica. I protagonisti sono un manipolo di barboni inoperosi e festaioli che si muovono sullo sfondo del quartiere di Lambrate, povero e crudo negli anni Cinquanta, molto lontano da come lo conosciamo oggi. Tra loro spicca la figura di un ragazzo orfano (Totò) che sogna un mondo dove “Buongiorno voglia davvero dire buongiorno”.

L’itinerario di Città Nascosta Milano ci accompagna dalla Stazione, lungo i binari, fino ai campi – oggi scomparsi per lasciare spazio ai palazzi – proseguendo per via Valvassori Peroni per raggiungere piazza Leonardo da Vinci. Con l’immaginazione rivedremo le sequenze dei barboni che si scaldano al sole e i contrasti dell’epoca, tra povertà e progresso.

Il punto di ritrovo è in piazza Enrico Bottini presso la Stazione Lambrate alle ore 15. Il tour ha una durata di 90 minuti e la quota di partecipazione è di 15 euro. La prenotazione è obbligatoria.

Per maggiori informazioni: www.cittanascostamilano.it

Valentina Colombo

Scrivere è tornare ogni volta sulla mia isola felice. Le parole che prendono forma su un foglio bianco sono una composizione magica. Così a un certo punto inizio a scrivere comunicati stampa e, dopo gli studi in Scienze della Comunicazione, divento giornalista. Le mie ancora di salvezza nella vita quotidiana sono i libri e la cucina. Mi piacciono i contrasti, sono pigra ma curiosa, amo mettermi alla prova. Come ora, nel ricomporre l’immagine della mia Milano in cui sono nata e cresciuta.

No Comments Yet

Comments are closed