Il regno della natura, all’Orto Botanico di Brera

E’ un’isola magica di bellezza incantevole all’interno di Palazzo Brera.

ortobrera4_sfatami

ortobrera3_sfatami

Un giardino storico in cui imparare a conoscere la natura e assistere a spettacoli nuovi per ogni stagione. Stiamo parlando dell’Orto Botanico di Brera, cinquemila metri quadrati di verde in centro a Milano popolati da alberi, aiuole e vasche ellittiche settecentesche, con due ingressi da via Brera 28 oppure da via Fratelli Gabba.

L’Orto botanico di Brera ha una lunga storia alle spalle: la sua configurazione attuale ha origine nel 1774 quando Maria Teresa d’Austria volle trasformare l’ex giardino dei Gesuiti in una istituzione con finalità didattico-scientifiche per gli studenti di medicina e farmacia. Ancora oggi questa finalità è mantenuta, attraverso le attività promosse per i cittadini e le scuole, in collaborazione con il Comune, dall’Università degli Studi di Milano che nel 2001 ha portato a termine un attento restauro dell’Orto e che nel 2005 ha costituito il Museo Astronomico-Orto Botanico di Brera.

All’interno di Palazzo Brera dunque, in abbinamento alla natura, c’è anche una interessante porzione di scienza custodita nel Museo Astronomico con telescopi, orologi solari, pendoli, mappe e globi tra cui perdersi.

Passeggiando invece all’aperto tra le circa trecento specie diverse lungo i vialetti dell’Orto, piante secolari ed esemplari imponenti quali due ginko biloba tra i più antichi d’Europa, un tiglio di 40 metri d’altezza e un noce del Caucaso, si alternano a interessanti collezioni, come quella delle piante officinali, quella del genere Salvia o delle bulbose primaverili piantate con le piante perenni. Anche per chi l’Orto botanico di Brera l’ha già visto, le occasioni per scoprire altre cose, belle e utili, non mancano: vengono proposti infatti dei percorsi tematici che offrono diverse possibilità di lettura, dalla fioritura dei bulbi primaverili alle cortecce, dall’Orto di ortaggi alle collezioni di Peonie e Aquilegie. Ogni anno, inoltre, in occasione del solstizio d’estate si celebra l’appuntamento con aperture straordinarie e visite guidate in collaborazione con la Rete degli Orti botanici della Lombardia di cui Brera fa parte.

ortobrera2_sfatami

Tra le iniziative speciali, è possibile prenotare ogni secondo e quarto martedì del mese il percorso per non vedenti e ipovedenti che, grazie a una particolare tecnologia, possono conoscere la storia e la ricchezza del patrimonio botanico passeggiando per il giardino.

L’ingresso è libero e gratuito.

Le informazioni sui giorni di apertura sono disponibili qui.

 

Valentina Colombo

Scrivere è tornare ogni volta sulla mia isola felice. Le parole che prendono forma su un foglio bianco sono una composizione magica. Così a un certo punto inizio a scrivere comunicati stampa e, dopo gli studi in Scienze della Comunicazione, divento giornalista. Le mie ancora di salvezza nella vita quotidiana sono i libri e la cucina. Mi piacciono i contrasti, sono pigra ma curiosa, amo mettermi alla prova. Come ora, nel ricomporre l’immagine della mia Milano in cui sono nata e cresciuta.

No Comments Yet

Comments are closed