Silenzio. Al chiostro piccolo, o delle rane in Santa Maria delle Grazie

Milano ha un cuore segreto. Perché, ha anche un cuore questa città? (vi starete chiedendo).

Ebbene sì.

E’ una scoperta continua, a volte un po’ tortuosa ma alcuni dei luoghi più magici sono nascosti in chiostri e giardini interni, alle spalle di grandi palazzi e case del centro. All’ombra della Madonnina ci sono spettacolari angoli architettonici, dai semplici cortili agli spazi di edifici più famosi. Dei chiostri degli antichi monasteri e conventi, che fino al XVIII secolo erano oltre settanta, oggi ne restano poco meno di venti.

Uno, il più piccolo, fa parte della Chiesa di Santa Maria delle Grazie e risale alla fine del Quattrocento. E’ soprannominato il Chiostro delle rane, anche se il suo nome ufficiale è chiostro piccolo, perché intorno alla fontanella che si trova al centro ci sono proprio delle ranocchie in bronzo.

chiostri2

chiostri1

Nel complesso della Basilica, è collocato di fianco al chiostro bramantesco, più esteso, e si può raggiungere dall’ingresso di via Caradosso. Un piccolo rifugio dalla frenesia milanese, dove indugiare con un libro, con uno spuntino in pausa pranzo o solo per fare due passi, tra le cinque arcate in cotto, i vialetti, gli alberi di magnolie stellate (nel pieno splendore della loro fioritura a marzo) e le siepi di bosso.

E chissà che, in questa cornice romantica, non siano proprio le rane a portare fortuna alle inguaribili sognatrici alla ricerca di un principe azzurro!

Valentina Colombo

Scrivere è tornare ogni volta sulla mia isola felice. Le parole che prendono forma su un foglio bianco sono una composizione magica. Così a un certo punto inizio a scrivere comunicati stampa e, dopo gli studi in Scienze della Comunicazione, divento giornalista. Le mie ancora di salvezza nella vita quotidiana sono i libri e la cucina. Mi piacciono i contrasti, sono pigra ma curiosa, amo mettermi alla prova. Come ora, nel ricomporre l’immagine della mia Milano in cui sono nata e cresciuta.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>